Parliamo un po’ di noi…

Alcuni anni fa, tre pazzi si sono incontrati uniti dall’amore (amore vero!), per la Canapa, ed è nata una storia…la storia della Hemp Family.

Piano piano la famiglia si è allargata, fino a diventare ciò che è oggi. E come in tutte le famiglie di rilievo, anche noi abbiamo la nostra regina, la Canapa.

La Valchiusella è la valle che ci ospita. una piccola valle nei pressi di Ivrea, un luogo sorprendente sotto innumerevoli aspetti.

Facciamo il punto su quello che rappresenta e che può rapresentare in futuro questa pianta. E’ su questo pianeta da prima della comparsa dell’uomo, e l’uomo l’ha sempre usata e per sempre potrà usarla, per vestirsi, per curarsi, per coibentare la propria casa, per scaldarsi, e per ancora tanti e tanti utilizzi.

sdr

Prendiamo in esame la fibra tessile. Chi vive in canavese e ha ancora il corredo della nonna lo sa, i tessuti di canapa sono termoregolatori. Tengono caldo in inverno e fresco in estate, sono durevoli e produrre fibra da canapa inquina molto meno che coltivare il cotone, che richiede molta acqua per crescere, a differenza della nostra regina che, se coltivata a fibra, ne chiede pochissima.

Lo stesso vale per la carta: sapevate che un ettaro di canapa produce, in qualche mese, una quantità di cellulosa pari a quella prodotta da quattro ettari di foresta in decenni? Inoltre quella che se ne ricava è una carta già bianca, che non ha bisogno di elaborati e inquinanti procedimenti chimici per essere sbiancata.

La cosa incredibile è che queste non sono scoperte recenti che devono essere ancora elaborate e verificate…sono sapienze antiche, i nostri nonni sapevano come coltivarla e trasformarla. La canapa è sempre e da sempre stata usata dal genere umano, finchè qualcuno ha deciso che era meglio vendere cotone, plastica, benzina, farmaci e ci ha indotto a credere che fosse una pianta pericolosa.

Ma torniamo a noi, e a quello che per noi rappresenta la Canapa. Credo possiamo affermare che per noi la Canapa è, nel contempo, passato e futuro. Memoria antica e moderna impresa. Foto in bianco e nero e post su istagram. Sapienza contadina e ingegneria futuristica.

Una buona amica che riempie ogni spazio possibile delle nostre esistenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *